martedì 22 luglio 2014

Volontariato in India, come aiutare



Amici e amiche di Atitlán,
ci sono delle bellissime novità.
Mi preparo per quella che credo sarà un'esperienza incredibile.
Tra qualche mese ripartirò alla volta dell'India, stavolta per partecipare a un progetto di volontariato che ho molto a Cuore e che si chiama Ganga Ma School - una scuola di strada per gli intoccabili- a Varanasi. Cercherò di rendermi utile il più possibile e di insegnare, insieme ad altre volontarie, a creare mandala con fili colorati e legnetti (come ha fatto lo scorso anno la mia amica Jaqui), in modo che possano rivenderli ai turisti (insieme a tutte le altre cosine belle che gli altri volontari insegneranno loro a fare).

L'obiettivo è aiutare queste persone ad aiutarsi, sostenerle e amarle, fornendo loro gli strumenti per divenire indipendenti.

 
La foto è di proprietà del progetto, condivisa da qui

 

Per questo motivo dedicherò questi mesi alla raccolta delle offerte necessarie per acquistare il materiale da lavoro.
Ognuno dona quanto può e si sente, anche pochi euro possono fare la differenza. Inizialmente si pensava di portare la lana e tutto il necessario da qui ma con i bagagli sarebbe un problema. D'altro canto i filati in India costano davvero poco e i loro colori sono vivi e bellissimi.

Ricapitolando, servono:
  • Donazioni, non fatevi problemi a donare anche "solo" un paio di euro! Ognuno fa quello che può ma tutti insieme, uniti, possiamo fare la differenza!
  • C'è anche la possibilità di donare legnetti (per esempio i bastoncini degli spiedini)  che all'Eurospin si trovano a 45 cents al pacco. In India è difficile reperire questi bastoncini, quindi sono tra le poche cose che si potranno portare.
  • Servono anche delle tronchesine piccole per tagliare i bastoncini di legno :-)
  • Se comunque avete lana che non utilizzate fatelo presente, cercherò comunque di portarne un pochino.
Potete lasciarli a me,  li darò direttamente a loro, insegnando tutto quello che so. 
Una volta lì ci saranno le foto a testimoniare la consegna :-)

Oppure, se lo desiderate, potete contribuire in altro modo al progetto.  Qui il link  della onlus
 e qui un video sulla scuola di strada.
 
Un altro mondo è possibile.

lunedì 21 luglio 2014

Kriya Yoga, il Manuale Completo per la Libertà Interiore


 
 
Kriya Yoga è il Manuale Completo per la Libertà Interiore ideato da Jayadev Jaerschky, rinomato maestro yoga, conosciuto in diversi Paesi del mondo grazie ai suoi viaggi e agli insegnamenti che trasmette.
J. J. è anche discepolo di Parhamansa Yogandanda, mistico e maestro indiano.  Il volume si basa sugli insegnamenti di quest’ultimo, conosciuto da molti per essere anche l’autore di Autobiografia di uno Yogi.
Che si conosca o no la tecnica del Kriya Yoga, definita la via aerea verso l’infinito, il volume permette al lettore di prendere contatto con essa e la sua storia - o di approfondirla- beneficiando, pagina dopo pagina, delle spiegazioni riguardanti la sua filosofia. Non mancano le meditazioni guidate di Yogananda, oltre alle sue affermazioni e preghiere.
 
Indice
Prefazione di Jyvotish Novak e prefazione di Antonio Nuzzo
 
Introduzione
 
Capitolo 1 I maestri del Kriya Yoga
                2 Il Kriya yoga per la realizzazione del Sè
                3 La storia del Kriya yoga
                4 Il Kriya yoga: la “rotta aerea”
                5 I Kriya superiori
                6 Come ricevere l’iniziazione al Kriya yoga
                7 Il discepolato
                8 Gli asana come preparazione al Kriya: un workshop di 6 mesi
                9 Il Kriya yoga come stile di vita: un workshop di 6 mesi
 
Appendice
Badrinath, l’antica sede del Kriya Yoga
 
 
Puoi trovarlo su Macrolibrarsi
 
 

venerdì 4 luglio 2014

Meditazioni a Sorpresa

Carissimi-e,
è iniziato ieri 3 luglio il ciclo di Meditazioni a Sorpresa, completamente immersi nella natura della campagna salentina. La meditazione Kundalini ci ha permesso di rilasciare le tensioni annidate nel corpo e di liberare la testa dai pensieri attraverso una vera e propria doccia d'energia.
La prossima meditazione si terrà lunedì 7 luglio a Cutrofiano alle ore 18.45 
Tutti devono avere la possibilità di meditare, per questo, durante questo ciclo, gli incontri  di gruppo sono a offerta libera e consapevole

Qualcosa su di me.

Ho iniziato a praticare la meditazione da sola, da piccola, fino a quando ho incontrato sul mio cammino una guida che per molti anni mi ha seguita amorevolmente e spronata a condividere con gli altri quello che stavo apprendendo. Da allora ho partecipato, nel corso degli anni, a diversi incontri e gruppi esperienziali seguita da diversi maestri, in ambienti protetti. Continuo a farlo, certa che non ci sia un punto d'arrivo. Ho affiancato al percorso personale la scuola di counseling e diversi corsi di massaggio, continuando a lavorare sul corpo, lavoro iniziato, in maniera differente, con la danza a sei anni. Nella mia vita si fondono diversi percorsi e ognuno di essi rappresenta un pezzettino del puzzle della mia esistenza e del "metodo" che utilizzo. Mi piace viaggiare in modo alternativo; l'India mi ha elargito molti Doni e permesso di continuare ad approfondire il contatto con me stessa e portare completamente alla luce i miei colori interiori scoprendo che non ci sono confini tra "dentro" e "fuori" se non quelli della nostra stessa mente.



Per informazioni e prenotazioni potete contattarmi a premchandana@libero.it